Il Ginseng è una radice orientale fortemente utilizzata nella medicina cinese. Il termine
“Ginseng” deriva, infatti, dalla parola cinese “Rensheng” che significa “Uomo”, scelta per
sottolineare la struttura antropomorfa della radice.
Conosciamola nel dettaglio.

Indice dei contenuti

Cenni storici


La pianta di Ginseng spopolò in Cina e in Corea già nel XVI secolo. Nel 1900 la domanda
commerciale divenne più alta della disponibilità di Ginseng selvaggio, così la Corea ne iniziò
la coltivazione che continua ancora oggi.
Nel 20120 sono state prodotte da Cina, Corea del Sud, Canada e Stati Uniti circa 80000
tonnellate di Ginseng per il commercio internazionale.

Benefici del Ginseng


Al Ginseng sono attribuite proprietà adattogene. In particolare, migliora la resistenza sia
fisica sia mentale, contro lo stress, la fatica, la perdita di concentrazione, mancanza di
appetito, ansia e insonnia.
E’ comunemente utilizzato, infatti, per aumentare le performance sportive e cognitive,
come immunostimolante.
Il Ginseng viene fortemente utilizzato anche come afrodisiaco e rivitalizzante.
Il suo effetto afrodisiaco è legato alla sua capacità di aumentare il rilascio di ossido nitrico
dalle cellule endoteliali dei corpi cavernosi del pene; la conseguente vasodilatazione
permetterebbe di ottenere un’erezione più vigorosa.

Proprietà curative


Molti studi negli anni hanno dimostrato effetti benefici nel trattamento di diverse malattie e
disagi fisici, come:

  • Ipotensione
  • Gastrite
  • Diabete Mellito di tipo II
  • Insonnia
  • Affaticamento
  • Eccesso di stress
    Altri effetti attribuiti, ma non ancora pienamente giustificati, sono:
  • Antiossidanti
  • Antipiretici
  • Ipocolesterolemiche
  • Probiotici
  • Radioprotettivi
  • Anticancerogeni
  • Antinfiammatori
  • Miglioramento della memoria
  • Riduzione dei sintomi della menopausa ( Vuoi un aiuto per la menopausa.. Leggi anche ..“Alga spirulina e menopausa”

Insomma, Il Ginseng sembra essere davvero un toccasana per il nostro organismo, ma
parliamo sempre di una radice naturale e dunque, ognuno di noi può certamente avere degli
effetti diversi. Inoltre, Molti di questi effetti, dimostrati solamente sugli animali, sono ancora in
attesa di conferme scientifiche.
Dose consigliata
La dose consigliata di ginseng corrisponde a 200 mg al giorno di estratto secco o da 0,5 a 2
g al giorno di radice secca.

Controindicazioni


l ginseng è solitamente un alimento ben tollerato, ma è meglio chiedere consiglio ad un
medico nel caso si stiano assumendo altri farmaci. Generalmente si sconsiglia a chi assume
farmaci antidepressivi. Sintomi come nausea, diarrea, euforia, insonnia, mal di testa,
ipertensione, ipotensione, dolore mammario, sanguinamenti vaginali e sbalzi pressori,
possono comparire per l’ingestione di dosaggi particolarmente elevati (15 g, cioè 30-75 volte
superiori alle dosi consigliate). Sono stati registrati anche casi di allergia.

Per aiutarvi a scegliere il miglior integratore a base di Ginseng, abbiamo selezionato alcuni
prodotti molto apprezzati dal popolo di Amazon, con recensioni che ci fanno pensare essere
davvero dei prodotti eccellenti! E si sa, la parola dell’acquirente è sempre veritiera!

I migliori integratori a base Ginseng